Codice dei condensatori

Nei montaggi di circuiti elettronici fondamentale inserire i componenti giusti nel posto giusto: questo vale per transistor, circuiti integrati, resistenze e condensatori. Quest'ultimi adottano una serie di codici per la determinazione del reale valore capacitivo.
In commercio sono presenti una moltitudine di tipi di condensatori, perch l'insieme dei valori capacitivi assai ampio, da un minimo di 1pF ad una massimo di qualche Farad. Cos, per ogni sottoinsieme di valori capacitivi, ci sono diversi condensatori, in particolare diverso il tipo di dielettrico impiegato.

 

Tra 1pF e 470.000pF (470nF): condensatore ceramico a disco.

Tra 1nF e 2.200nF (2,2uF): condensatore in poliestere.

Tra 1 uF e qualche Farad: condensatore elettrolitico. 

 

Per ogni tipo di condensatore, esiste un diverso tipo di codice per determinare l'effettivo valore capacitivo. Il codice pi semplice quello per i condensatori elettronitici... : esso stampato direttamente sul corpo del condernsatore!

Per i condensatori ceramici e in poliestere ci sono diverse regole per determinarne il valore.

Tra 1,0pF e 8,2pF, il valore scritto senza la "pF" e ci pu essere o la "virgola" o il "punto" o la lettera "p" come separatore decimale. Quindi pu esserci scritto 8.2 oppure 8,2 oppure 8p2 a seconda della casa costruttrice. 

 

Tra 10pF e 82pF, il valore scritto senza la "pF". Quindi se sul condensatore ceramico riportato il numero 22, da intendere 22pF.

 

Tra 100pF e 820pF, il valore scritto senza la "pF", cos com' oppure il numero pu essere preceduto dalla lettera "n" ovvero, per esempio, 0,820nF, equivalente a 820pF. E' possibile che il codice sia espresso in modo analogo al codice delle resitenze: in tal caso il numero di 3 cifre, con la terza cifra che esprime il numero di zeri: 820pF pu essere scritto come 821, ovvero 1 zero dopo 82.

 

Tra 1000pF e 8200pF, il valore da considerarsi espresso in "nF", cio tra 1nF e 8,2nF: cos la virgola viene sostituita appunto con la "n". E' possibile che il codice sia espresso in modo analogo al codice delle resistenze: in tal caso il numero di 3 cifre, con la terza cifra che esprime il numero di zeri: 8200pF pu essere scritto come 822.

Tra 10.000pF e 820.000pF, il valore viene inteso in "nF", ovvero tra 10nF e 820nF. In questo caso, il valore scritto con una "n" dopo il valore numerico: quindi 47nF viene scritto come 47n. Specialmente nei condensatori ceramici a disco, il valore riportato seguendo la regola del codice dei colori delle resistenze: in tal caso ci sono 3 cifre e l'ultima indica il numero di zeri da aggiungere al valore espresso in pF. Cos 47.000pF viene scritto 473, difficilmente confondibile con 473pF!


A volte il valore pu essere espresso in "uF": 47nF equivalente a 0,047uF e "0," viene sostituita con "u": 47nF viene scritto come "u0047"

Sui condensatori in poliestere possibile trovare altre lettere seguite da dei numeri: un esempio pu essere K 100. In questo caso "K" indica la tolleranza e "100" la massima tensione applicabile. Per la tolleranza, 3 sono le lettere adoperate:

J, tolleranza massima 5%.

K, tolleranza massima 10%

M, tolleranza massima 20%.

Per i condendensatori elettrolitici, il sistema del codice per il reale valore pi semplice: il valore viene stampigliato, espresso in "uF": quindi possibile senz'altro trovare scritto 22uF. Tale scritta seguita da un'altra che indica il valore massimo di tensione applicabile al condensatore; in generale il valore della massima tensione piuttosto limitata.
Una cosa importante da rispettare, poi, la polarit del condensatore elettrolitico, a differenza degli altri tipi (vedi video):

 

 

ESEMPI.
Ora sono riportati alcuni esempi chiarificatori.

1.      Condensatore ceramico da 1,5pF: scritto: 1,5 oppure 1.5 oppure 1p5.

2.      Condensatore ceramico da 22pF: scritto: 22.

3.      Condensatore ceramico da 270pF: scritto: 270, 271, n27.

4.      Condensatore ceramico da 47.000pF ovvero 47nF: scritto: 473.

5.      Condensatore cermico da 100.000pF ovvero 100nF: scritto: 104.

6.      Condensatore in poliestere da 3.900pF scritto: 392 oppure 3n9 oppure .0039 oppure n0039.

7.      Condensatore in poliestere da 68.000pF ovvero 68nF scritto: 683 oppure 68n oppure .068 oppure n068.

8.      Condensatore in poliestere da 470.000pF scritto: 474 oppure 470n oppure .47 oppure u47. 

 

SOTTOMULTIPLI.
Ricordo infine i sottomultipli usati nei valori dei condensatori

  • 1 mFarad = 0,001 Farad

  • 1 uFarad = 0,001 mFarad = 0,000.001 Farad

  • 1 nFarad = 0,001 uFarad = 0,000.001 mFarad = 0,001 Farad

  • 1 pFarad = 0,001 nFarad = 0,000.001 uFarad = 0,000.000.001 mFarad = 0,000.000.000.001 Farad

 

Pertanto necessario stare attenti nell'uso dei sottomultipli!